Phil Spencer parla di Project Scarlett dopo l’E3.

Phil Spencer parla di Project Scarlett dopo l’E3.

13 Agosto 2019 0 Di Marco Chessa

All’E3 2019, Microsoft ha dato al mondo la prima occhiata alla prossima generazione di Xbox, nome in codice Project Scarlett. Mentre la società non ha mostrato l’hardware effettivo, ha rivelato alcune curiosità sul sistema, vale a dire che vanta un’unità a stato solido (molto simile alla PS5 di Sony) e sarà circa quattro volte più potente di Xbox One X, che attualmente si distingue per essere la console di gioco più potente sul mercato.

La potenza aggiunta di Project Scarlett consentirà indubbiamente agli sviluppatori di produrre titoli incredibili, ma la grafica non è l’unico aspetto dei giochi che Microsoft sta cercando di migliorare con la sua nuova console. Come ha detto a GameSpot il capo di Xbox Phil Spencer in un’intervista esclusiva e approfondita a seguito dell’E3, la fluidità dei giochi sarà un importante punto focale nella prossima generazione.

Xbox Scarlett

“Penso che l’area su cui vogliamo davvero concentrarci sulla prossima generazione sia il frame rate e la giocabilità”, ha affermato Spencer. “Garantire che i giochi si carichino in modo incredibilmente veloce, assicurando che il gioco funzioni con il frame rate più elevato possibile. Siamo anche la società Windows, quindi vediamo il lavoro che si svolge su PC e il lavoro svolto dagli sviluppatori. Le persone adorano i giochi con 60 frame al secondo, quindi far funzionare i giochi con 4K 60 [FPS] penso che sarà un vero obiettivo di design per noi.”

“Un’altra cosa che sarà un pò nuova per noi è il fatto che vogliamo anche rispettare la compatibilità dei controller che hai già. Questa generazione, siamo usciti con il controller Elite, abbiamo lavorato sui controller e le persone hanno investito in controller personalizzati, le cose che amano e vogliamo renderle compatibili anche con le generazioni future della nostra console. Quindi, davvero, le cose che hai acquistato da noi, siano esse i giochi o i controller che riutilizzando, vogliamo assicurarci che siano compatibili in futuro con la versione più fedele della nostra console, che a quel tempo sarà ovviamente quella che abbiamo appena lanciato. ”

Fonte